La punta di diamante del Country Club Cuneo, cresciuto su questi campi fin da ragazzino, è Andrea Gola, impegnato nella formazione di serie B2. Diversi i suoi acuti nel 2023, in particolare quello arrivato al Monviso Sporting Club di Grugliasco nella finale dell’Open BNL di prequalificazione agli Internazionali d’Italia. La finale del singolare ha opposto il 2.2 cuneese, classe 2001, al 29enne toscano che vive ormai stabilmente in Piemonte da diverse stagioni, Federico Maccari, cognato di Leonardo Bonucci. Vittoria in due set per il più giovane, che è partito con il giusto slancio (3-0 con due break) e nel secondo set è stato bravo a tenere alta la concentrazione nel momento più delicato, quando sul 3-3 ha operato il break decisivo, bissato poi nell’ultimo gioco quando Maccari è sembrato ormai poco convinto di poter risalire la china nonostante abbia annullato i primi due match point, capitolando nel terzo.

Gola ha fatto filotto conquistando l’ambito torneo senza perdere nemmeno un set. Per lui e il finalista la soddisfazione di essersi qualificati per lo step iniziale degli Internazionali BNL d’Italia 2023, disputati poi a maggio. Tutta la soddisfazione, al termine, nelle parole del vincitore: “Sono partito molto bene, con due break. Lui era un po’ nervoso ma con il passare dei minuti si è sciolto. Avrei potuto chiudere 6-2, ma non ho chiamato una palla fuori e ho subito un contro-break. Nel decimo gioco mi sono concentrato ed ho conquistato il set. Con le palle nuove sono stato ancora più aggressivo e soprattutto sono rimasto mentalmente nel confronto nella seconda frazione, inizialmente molto equilibrata. Sul 3-3 è arrivato il break, fondamentale, che ho tenuto salendo 5-3. Non ho aspettato il game successivo provando a sigillare subito il testa a testa e ci sono riuscito.

Una bella settimana e un bel titolo nel torneo Open più importante della mia carriera, anche se non ne ho giocati molti”. Buona la cornice di pubblico, con tanti sostenitori arrivati anche dal “suo” Country Cuneo, circolo nel quale Andrea Gola è cresciuto e per il quale compete nelle rassegne a squadre. A seguirlo anche Andrea Dario, tecnico dei Ronchiverdi, club nel quale Gola è impegnato quotidianamente seguito dallo stesso staff che sta contribuendo alla crescita di Edoardo Lavagno, giocatore con il quale Gola si allena.
Al termine della finale la premiazione, con la presenza tra gli altri del presidente regionale FITP Vito Di Luca, un rinfresco sul campo e molti sorrisi. Gola è succeduto nell’Albo d’Oro del torneo a Pietro Rondoni, a segno nel 2022 nella stessa sede.

Nel 2023 tra i momenti più emozionanti per Gola anche la partecipazione al Challenger di categoria 175 al Circolo della Stampa Sporting di Torino, con vittoria al primo turno sull’austriaco Picheler (n° 490 ATP) e stop in secondo turno contro il faentino Federico Gaio, poi finalista del torneo. Per Gola numerose presenze inoltre nel circuito ITF dei 25.000 e 15.000 $.

di Roberto Bertellino