A Cuneo, nella finale dell’International Country Club – UBI BRE, 100.000 $ Itf femminile, Romina Oprandi ha coronato con il successo una settimana perfetta. Ha sconfitto 6-0 6-2 la francese Parmentier, conquistando, dopo quelli di Buchen (Ger) e Caserta, il terzo torneo stagionale: Una gran gioia – ha detto al termine – perché la finale ha sempre un sapore particolare. Ho giocato come volevo, in modo aggressivo, anche se nel secondo set un po’ di tensione l’ho provata. Dedico quest’affermazione a mio fratello Romeo, che dopo 4 anni è tornato a seguirmi in gara. Ora vado a Biarrtiz, per un altro 100.000 $. Un ringraziamento anche allorganizzazione del torneo, perfetta, di gran livello

La cronaca. Oprandi subito avanti con un break nel primo set, bissato al terzo e quinto gioco. Alla fine 6-0 in 20 minuti. Altro break in avvio di seconda frazione, con la settima palla corta vincente portata a segno. Tenuta la battuta nel secondo gioco (2-0) l’italo-svizzera, nata a Berna nel 1986, ha avuto due palle per salire 3-0 ma la Parmentier è riuscita a centrare il successo nel gioco (2-1 Oprandi). Più lotta in questa fase ma nessuna breccia reale nel tennis eclettico dell’azzurra. Salita 4-2 ha conquistato il break decisivo nel settimo gioco (5-2) chiudendo in quello successivo con pugnetto alzato a salutare il successo. Spazio quindi ai discorsi di rito, con interviste alle finaliste fatte dal direttore di torneo, Paolo Ponzio e alle premiazioni, davanti al pubblico rimasto ad applaudire e contento per l’ennesima affermazione tricolore. Bel successo di folla, anche nel 2010, per una rassegna che ha visto salire in passato sul gradino più alto del podio nomi importanti del tennis mondiale, molti dei quali azzurri, vedi Pennetta, Vinci, Santangelo, Garbin.

Parmentier sorpresa e incapace di reagire al tennis atipico della rivale: Non sono riuscita a trovare le contromisure ai tocchi vellutati di Romina. Peccato. Nel secondo set ho aggredito di più, cercando di entrare in campo con i piedi ma mi mancata la continuità.

Un’avversaria, quella battuta dalla Oprandi, che ha già al proprio attivo due successi Wta in carriera e una classifica, nel luglio del 2008, di n° 40. Al numero 46 era salita invece Romina Oprandi dopo la felice stagione 2006 che la vide issarsi anche nei quarti di finale a Roma.

Di Roberto Bertellino